Coco Chanel veniva chiamata in diversi modi: tesoro nazionale francese, madrina della moda, icona dell’eleganza. Tutti quelli che la conoscevano dicevano che c’era “quel qualcosa” in lei. Un po’ visionaria e un po’ rivoluzionaria. Secondo Karl Lagerfeld, Chanel aveva capito i tempi che dovevano ancora venire. E per questo semplice motivo le dobbiamo così tanto!

Il famoso tubino nero non è l’unico capo d’abbigliamento lanciato dalla stilista francese. Scopri cos’altro ha introdotto Coco Chanel nella moda!

Chi è Coco Chanel? Un po’ di gossip della vita della stilista

Prima di passare a elencare le cose che dobbiamo a Coco Chanel, ti racconterò brevemente chi era la designer. Coco, all’anagrafe Gabrielle Bonheur Chanel, nacque nel 1883 nell’incantevole cittadina di Saumur in Francia. Qualche anno dopo, la madre la rese orfana e successivamente il padre lasciò la famiglia. Gabrielle finì in un orfanotrofio, da dove sua zia la portò via, già da adolescente. Fu proprio sotto l’occhio vigile della sua parente che Coco perfezionò le sue capacità sartoriali e imparò le nozioni di base del design.

Prima che Gabrielle diventasse famosa, lavorò come cantante nei caffè. A meno di 30 anni aprì il suo primo negozio, dove vendeva abbigliamento da donna e cappelli. Lo stile di Coco Chanel, così diverso da quello comune, fu accettato in un batter d’occhio. Le signore influenti, stanche dei corsetti stretti, iniziarono a fare la fila per dei costumi in morbido jersey o per dei comodi pantaloni. Continua a leggere per scoprire quali degli elementi del guardaroba introdotti da Coco esistono tuttora!

Cosa deve la moda a Coco Chanel?

Cosa deve la moda a Coco Chanel? Davvero tanto! Gabrielle ha promosso acconciature a caschetto, abiti sportivi con tagli dritti e gioielli falsi. Di seguito trovi un elenco delle cose più importanti che le dobbiamo!

Tubino nero

Oggi sarebbe difficile trovare una donna che non abbia un vestito nero corto nell’armadio. Anzi, a detta di molti, è un must-have del guardaroba femminile. Riesci a immaginare che 100 anni fa nessuno conosceva il tubino nero? Tutto è cambiato grazie a Coco Chanel! Il vestito da lei ideato era in crêpe de chine, aveva maniche lunghe e strette e una piccola scollatura. Il semplice taglio ha conquistato i cuori di molte donne dell’epoca e, come ben sai, è particolarmente apprezzato ancora oggi.

Borsa trapuntata

Nel 1955 fu creata una delle borse più famose al mondo. È la mitica Chanel 2.55! Inizialmente veniva prodotta esclusivamente in pelle di vitello, nelle tonalità del nero, del beige e del blu scuro (i colori preferiti di Coco). Oggi, le borse trapuntate con catena si possono acquistare praticamente in ogni colore e materiale. Guarda l’outfit della famosa influencer Alpa Rama con la borsetta Chanel come protagonista:

Una vasta scelta di borse simili di marche affermate si possono trovare nell’offerta del negozio escarpe.it:

8807

Borse trapuntate dalla sinistra: borsa DKNY, borsa JOOP! JEANS, borsa GUESS e borsa GINO ROSSI

Taglio a caschetto

Coco Chanel non era solo una designer, ma anche una pioniera dello stile. Il modo in cui si vestiva o si pettinava non era privo di significato. L’icona di stile francese ha reso popolare, tra le altre cose, l’originale acconciatura a caschetto. Le donne con dei capelli corti e frangetta dritta erano molto affascinanti negli anni ’20.

Décolleté two-tone

Sai quali erano le scarpe preferite di Coco Chanel? La stilista indossava di solito le caratteristiche scarpe beige con punta nera. Questa combinazione di colori non è stata un caso! Il colore carnoso slancia otticamente le gambe e la parte scura accorcia visivamente i piedi.

Cosa ne dice Coco Chanel?

La semplicità è la nota fondamentale di ogni vera eleganza.

Questo tipo di scarpe affascinerà sicuramente le amanti dello stile minimalista e dell’eleganza semplice.

Le scarpe simili trovi su escarpe.it! Guarda tu stessa:

8808

Ballerine dalla sinistra: ballerine GINO ROSSI, ballerine GEOX, ballerine JENNY FAIRY, ballerine CAPRICE

Bigiotteria

Coco Chanel, nonostante abbia fatto indossare pantaloni alle donne, è stata soprannominata l’icona dell’eleganza. Di certo il suo amore per i gioielli non era privo di significato. La designer francese metteva spesso al collo un lungo filo di perle artificiali e nelle orecchie metteva degli orecchini decorativi. Gabrielle partiva dal presupposto che la moda è per tutti, così ha introdotto nelle sue collezioni della bigiotteria poco costosa, accessibile a tutti.

Profumo leggendario

Chanel N°5 è una composizione unica di oltre 80 fragranze, tra cui rosa centifolia, olio di sandalo e gelsomino. La miscela unica è stata creata, su richiesta di Coco, da Ernest Beaux. Di tanto in tanto il profumo viene leggermente modificato. In modo che si adatti ai gusti della nuova epoca.

Giacca in tweed

Se non ce l’hai tu, la troverai sicuramente nell’armadio di tua mamma o di tua nonna. La giacca in tweed dal taglio dritto è un’altra cosa che dobbiamo a Coco Chanel. Costumi semplici ma eleganti stanno vivendo oggi la loro seconda giovinezza, come dimostrano le famose influencer.

Penso che sarai d’accordo con me che la moda senza Coco Chanel sarebbe oggi molto più povera. Vorrei che ti lasciassi guidare dalle parole della stilista: “Se una donna è malvestita si nota l’abito. Se è vestita impeccabilmente si nota la donna”.

Autore

Agnieszka Bednarek

Sono un'esteta, l'entusiasta di abbinamenti non convenzionali e delle Dr. Martens. Credo, come Salvador Dali, che la base di ogni successo è il vestito. Nella vita privata esploro i segreti del cucito e dell'artigianato. Definisco ciò che è indefinito.

Il testo originale dell'articolo è stato tradotto e adattato alla versione italiana del blog escarpe.it da Maja Sobon.

Questo sito utilizza i cookie per fornire i servizi di prima qualità. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire i servizi di prima qualità. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso.

Chiudi