„Camminare scalzi è la migliore medicina” – come diceva Ippocrate, considerato il padre della medicina. Probabilmente questa idea è stata d’ispirazione per gli stilisti, che volendo avvicinarsi alla natura, hanno inventato le cosiddette scarpe con dita. Se anche a te intrigano le scarpe a cinque dita, continua a leggere per saperne di più. Chissà, magari queste calzature stranissime potranno fare a caso tuo?

Le fivefingers sono quel tipo di scarpe che o si amano o si odiano. Sebbene siano controverse, ad es. per via del loro aspetto insolito, hanno un suo gruppo di fedeli fan. Di seguito scoprirai il motivo.

Scarpe con le dita come ritorno alla natura

La prima impressione che fanno le scarpe vibram di solito è a loro svantaggio. Sicuramente sarai d’accordo con me che i piedi della persona che le indossa assomigliano… agli arti dello Yeti. Ovviamente sto scherzando, tuttavia la bellezza delle scarpe FiveFingers è molto specifica e di sicuro non a tutti piacerà. Indossandole, bisogna prepararsi ad affrontare gli sguardi indiscreti dei passanti. Nonostante tutto, queste calzature insolite sono apprezzate da molti fan in tutto il mondo. In cosa consiste il loro fenomeno?

6056

Scarpe Vibram FiveFingers V-Alpha.

Le scarpe con le dita sono state progettate dal marchio italiano Vibram, ben noto agli amanti dell’outdoor per la produzione di suole in gomma aderenti e resistenti all’usura. Sono state lanciate sul mercato nel 2004. Pubblicizzate come „seconda pelle” hanno attirato l’attenzione degli entusiasti di camminare scalzi e di minimal running.

Grazie alla speciale costruzione, che rispecchia la forma del piede umano, le Vibram FiveFingers consentono un contatto quasi diretto con la superficie. Le sensazioni sono simili alla camminata a piedi nudi, ma allo stesso tempo la suola resistente e flessibile offre una protezione ottimale e aumenta le prestazioni durante l’attività.

6057

Scarpe Vibram FiveFingers V-Trek.

Nella collezione FiveFingers, Vibram propone i modelli dedicati a vario tipo di attività fisica. Ci troverai le scarpe per:

  • corsa naturale;

  • fitness;

  • sport acquatici;

  • allenamento funzionale;

  • e quelle in versione casual.

Scarpe FiveFingers: per chi?

Ti stai chiedendo se le scarpe con le dita fanno a caso tuo? La risposta a questa domanda dipende da molti fattori. Indubbiamente, non sono calzature per tutti. Innanzitutto, ricordati che dopo aver camminato per anni con scarpe tradizionali, i tuoi piedi si sono abituati a essere isolati dal suolo, e a una solida ammortizzazione. Con le scarpe vibram dovranno imparare a “collaborare” con la superficie, sulla quale si sposteranno, e a un altro tipo di reazione agli stimoli. Quindi, iniziando l’avventura con le calzature minimaliste, devi prepararti a un inizio difficile.

Il consiglio dell’esperto:

Sebbene all’inizio potresti essere abbastanza disorientato dalle percezioni legate alla camminata con le fivefingers, dopo un po’ di tempo scoprirai che i piedi umani sono veramente predisposti a camminare scalzi. Per abituartici, esercitati passeggiando sull’erba o sul pacciame.

Sicuramente passerà un po’ di tempo prima di abituarti che tra le tue dita c’è del materiale. Già soltanto mettere le scarpe vibram può essere una vera sfida. Alla fine, le scarpe semplici le infili ai piedi ed è fatta. Nel caso delle FiveFingers, occorre fare dei salti mortali per inserire ciascuno delle dita nel posto giusto.

Lo sai che…?

I piedi sono estremamente sensibili agli stimoli, perché ci si trovano circa 72. 000 terminazioni nervose. Camminare scalzi o con le scarpe minimaliste fornisce loro un massaggio naturale, che ha un effetto positivo su varie aree del corpo.

Vibram FiveFingers: le scarpe con dita per correre

Come ho già accennato, uno degli sport che puoi praticare con scarpe FiveFingers è la corsa minimalista. È un tipo di attività molto particolare, praticata con delle calzature che favoriscono i movimenti naturali dei piedi. Questo significa che quando fai un passo, la gamba finisce sulla parte anteriore del piede, e non sul tallone, come succede nel caso di calzature tradizionali.

6058

La struttura della suola di Vibram FiveFingers, arricchita di speciale tecnologia Vibram 3D Cocoon, consente un training della corsa oppure completo, anche su un terreno difficile.

Con le scarpe con dita ottieni la massima leggerezza e flessibilità, ma a discapito della mancanza di ammortizzazione e stabilizzazione. Perciò, nonostante tanti vantaggi, bisogna essere molto prudenti nell’avvicinarsi a questo tipo di allenamento, per evitare le contusioni. Per la corsa sistematica meglio optare per delle scarpe da running classiche. Maggiori dettagli sulla scelta di quelle adeguate, troverai negli articoli: ”Scarpe da corsa da donna: quali scegliere?” e ”Come scegliere le scarpe da corsa da uomo? Una manciata di consigli pratici”.

Il consiglio dell’esperto:

Le scarpe minimaliste, utilizzate correttamente, possono contribuire a rafforzare i muscoli. Però, sarà meglio trattarle come un elemento di arricchimento del training. Perché non sono predisposte alla corsa quotidiana.

Allenamento a piedi (quasi) nudi

Da qualche tempo, sempre più persone si allenano scalze. Probabilmente ne avrai vista qualcuna in palestra e ti chiedevi se è davvero una buona idea? A quanto pare, il contatto diretto dei piedi con il pavimento migliora l’equilibrio del corpo, aumenta le prestazioni muscolari e la stabilizzazione articolare.

Questi sono indubbi vantaggi, ma sarai d’accordo con me che la prospettiva di camminare scalzi in palestra, dove ogni giorno ci passa un sacco di gente, non è molto allettante. È semplicemente poco igienico e ti condanna a un incontro ravvicinato con i germi. Anche per questo motivo vale la pena prendere in considerazione le scarpe minimaliste. Le usa ad es. l’attore australiano Hugh Jackman, famoso per il ruolo di Wolverine e per un’ottima condizione e il suo fisico perfetto.

Le scarpe Vibram FiveFingers saranno ideali sia per il tipico allenamento della forza che per il fitness.

6059

Scarpe Vibram FiveFingers V-Trail.

6060

Calzini con dita: con o senza?

Questo potrebbe sorprenderti, ma per le scarpe FiveFingers sono stati progettati gli appositi calzini con cinque dita. Tra i fan di 5 dita, ci sono sia i loro sostenitori e che gli oppositori. I primi, senza non si sentono a proprio agio, mentre i secondi dicono che creano un’inutile barriera che separa i piedi dal suolo. A prescindere dall’opzione che ti sembra migliore, vale sicuramente la pena di provare le calze con dita.

Quando potrebbero essere utili? Di sicuro le calze a 5 dita sono la scelta ideale durante gli allenamenti e nei giorni freddi. Nell’assortimento di escarpe.it troverai delle originali calze Vibram FiveFingers, dedicate proprio alle scarpe con dita. Per gli attivi viene consigliata anche la serie RUN e SPORT della marca Injinji. Le calze corte e fantasmini sono disponibili in vari colori, che potrai facilmente abbinare al tuo modello di FiveFingers.

6061

Calzini con dita Injinji.

Le calze a cinque dita possiedono alcuni vantaggi fondamentali:

  • sono realizzate al 100% con materiali tecnici, come CoolMax;

  • assicurano un ottimo comfort termico;

  • regolano il livello di umidità, il che previene ad es. i cattivi odori;

  • sono prive di cuciture, il che limita la formazione di vesciche e fissa il calzino nel posto giusto;

  • accelerano la rigenerazione dopo l’allenamento, aumentano la circolazione del sangue.

Scarpe Vibram FiveFingers: dove acquistarle?

Come vedi, le scarpe con le dita non sono soltanto un capriccio del settore calzaturiero. Sebbene, indossandole occorre essere molto prudenti e all’inizio avere pazienza, meritano certamente la nostra attenzione. Soprattutto se sei una persona che punta sulle soluzioni naturali e più consapevoli in vari ambiti della vita.

I modelli Vibram FiveFingers dedicati a vari tipi di attività, li troverai nell’offerta del negozio online escarpe.it.

Autore

Katarzyna Wierzchołowska

Sono una grande amante degli orsi. Traggo ispirazioni principalmente dal cinema, dai libri e dalla città viva e vibrante, motivo per cui mi sta più a cuore lo streetwear. Nella moda mi affascinano i grandi ritorni, specialmente quelli degli anni '80 e '90.

Il testo originale dell'articolo è stato tradotto e adattato alla versione italiana del blog escarpe.it da Maja Sobon.

Questo sito utilizza i cookie per fornire i servizi di prima qualità. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire i servizi di prima qualità. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso.

Chiudi