Si può dire tranquillamente che le scarpe New Balance sono delle più popolari al mondo. Ma forse non sai che il famoso logo sotto forma della lettera „N” è stato creato circa 70 anni dopo la fondazione dell’azienda, la quale inizialmente non si occupava affatto della produzione di calzature, e il tutto è iniziato da… una gallina.

Sei curioso delle tappe successive dell’esistenza del marchio New Balance? Torniamo indietro di poco più di 100 anni…

Gli inizi imprevedibili di New Balance

La storia di New Balance comincia nell’anno 1906, quando William J. Riley, un calzolaio inglese, fondò a Boston l’azienda che produceva archi plantari per scarpe. Ebbe l’idea di crearli osservando passeggiare nel cortile… le galline, che è sicuramente una delle curiosità più sorprendenti sulle scarpe New Balance.

Riley si rese conto che le galline mantengono un equilibrio perfetto grazie alla costruzione degli artigli. Questo lo ispirò a progettare delle solette che, analogamente alle zampe di gallina, avrebbero tre punti di appoggio, per garantire un maggiore comfort e senso di stabilità. Riley chiamò l’azienda appena fondata New Balance („nuovo equilibrio”), e al prodotto ha dato un valore di 5 dollari. A quei tempi però con questa cifra era possibile acquistare scarpe nuove, quindi inizialmente non prometteva bene.

3737

Sneakers grigie New Balance e lungo cappotto nero – perché no? Più accessori rosa pastello.

Le prime scarpe dopo… 30 anni

Nel 1933, a Riley si unì il commerciante americano Arthur Hall, che di conseguenza divenne il suo socio in affari. Insieme perfezionarono l’idea iniziale di Riley e svilupparono solette che si adattavano alla forma dei piedi. Ciò permise loro non solo di superare la concorrenza, ma rese l’azienda più riconoscibile.

Qualche anno dopo Riley e Hall decidono di fare un passo avanti e creare le prime scarpe firmate con il marchio New Balance. Nel 1938 produssero le calzature per il club locale Boston Brown Bag Harriers con la tomaia in pelle di canguro e dotate di tecnologie moderne, per quei tempi, che miglioravano la corsa. William J. Riley era sicuro dell’efficacia delle sue scarpe, per cui sulla loro etichetta inserì l’informazione sul rimborso garantito in caso il cliente non fosse soddisfatto. Negli anni seguenti, l’offerta New Balance fu ampliata di scarpe da tennis, da baseball e da pugilato.

3738

Sneakers New Balance sono ideali per outfits in stile streetwear.

Ricerche scientifiche e scarpe da running innovative

Il decennio successivo portò cambiamenti significativi nell’azienda New Balance. Nel 1953, Riley e Hall la cedettero alla figlia di Hall, Eleanor e a suo marito Paul. Essi avevano intenzione di continuare la missione di offrire agli sportivi un comfort ed equilibrio maggiore. Nel 1956, dopo la morte di William J. Riley, aprirono però un nuovo capitolo nella storia dell’azienda. Poiché Paul Kidd dedicava molto tempo allo studio dell’anatomia del piede umano, la coppia modificò il suo nome in New Balance Orthopedic Laboratory, sottolineando la direzione in cui volevano andare come titolari.

Le indagini di Paul Kidd molto presto portarono l’effetto previsto. Nel 1960 sotto l’insegna di New Balance nascono le scarpe da corsa Trackster, caratterizzate da una costruzione incredibilmente leggera, che si adatta alla forma anatomica del piede. La vera svolta fu anche l’introduzione di un nuovo sistema di numerazione – era possibile scegliere le Trackster sia secondo la lunghezza che la larghezza della soletta, il che negli anni seguenti divenne il segno distintivo del brand.

Lo sai che…?

Steve Jobs era un grande fan delle scarpe New Balance. Il co-fondatore di Apple alle conferenze si presentava sempre con un dolcevita nero, con i jeans Levi’s e scarpe grigie New Balance.

Nuovo capitolo, logo New Balance e fama mondiale

Gli anni ‘70 sono un altro capitolo nella storia di New Balance. Eleanor i Paul Kidd vendettero l’azienda ad un giovane imprenditore, Jim Davis. Egli lanciò sul mercato un nuovo modello di scarpe da corsa di nome M320, che garantiva agli utenti leggerezza e ammortizzazione senza precedenti. Queste calzature vennero apprezzate dai runner ed ottennero il prestigioso titolo delle migliori scarpe da corsa dell’anno nella classifica della rivista Runner’s World.

In quel decennio anche Terry Heckler progettò il famoso logo New Balance a forma di „N”. Invece nel 1982 la New Balance aprì la prima fabbrica in Inghilterra – e quindi il brand tornò in patria del fondatore, il che contribuì a suscitare polemiche sulla sua origine. Ma la verità sta in mezzo – è vero che William J. Riley era inglese, ma fondò la ditta negli Stati Uniti, dove vengono ancora prodotte le calzature, distribuite principalmente nei negozi negli USA.

3739

Le sneakers da donna New Balance ti permetteranno di creare degli outfit trendy e sono confortevoli anche nelle giornate più fresche.

Il nuovo millennio sono i nuovi eventi nella storia dell’azienda. Nel 2005 la marca New Balance si è aggiudicata il secondo posto della classifica di scarpe sportive più vendute negli Stati Uniti, e nell’anno successivo festeggiava il suo primo centenario. Oggi, New Balance non è solo scarpe da running – è anche un’icona di stile urbano e una delle sneaker più popolari al mondo.

Autore

Ewa Majchrzak

Sono una fan dello stile casual e delle scarpe da ginnastica. Nel mio guardaroba dominano il bianco, il nero e i pastelli. Nella vita privata amo nuotare, giocare a tennis, i gialli scandinavi e sono un'orgogliosa proprietaria del gatto Apostrof.

Il testo originale dell'articolo è stato tradotto e adattato alla versione italiana del blog escarpe.it da Maja Sobon.

Questo sito utilizza i cookie per fornire i servizi di prima qualità. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire i servizi di prima qualità. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso.

Chiudi