Gli stivali da neve sono delle calzature piuttosto controverse – il loro design molto originale fa sì che possono essere amati oppure odiati. Ma una cosa è sicura: con queste scarpe addosso non passerai inosservata. Questo vale anche per le scarpe da neve Moon Boot e Inuikii. E anche se a prima vista sembrano simili, ci sono molte differenze tra esse.

Confronta le scarpe di entrambi i produttori e scegli il modello che fa per te!

Moon Boot e Inuikii: le ispirazioni che ci sono dietro questi brand

Come suggerisce il nome stesso, l’evento che ispirò lo stilista Giancarlo Zanatta per creare le scarpe da neve uniche Moon Boot, fu la passeggiata di Neil Armstrong sulla Luna nel 1969. Furono proprio le scarpe dell’astronauta ad attirare l’attenzione dell’italiano – massicce e alte – sarebbero le scarpe ideali per l’inverno, come doposcì. Zanatta, dunque, ricreò un paio simile per la sua collezione e lo lanciò sul mercato agli inizi degli anni ‘70. I clienti, però, presto iniziarono ad indossare le Moon Boot anche per tutti i giorni, fuori dai resort alpini.

Invece, i fondatori del marchio Inuikii – Cinzia Maag e i suoi figli, Danilo e Alessio, nel loro progetto si ispiravano non ai viaggi spaziali, ma alle scarpe indossate dagli Inuit, cioè dalle popolazioni indigene che vivono nelle aree artiche e subartiche del Canada, Groenlandia, Siberia ed Alaska. Per cui, le calzature da loro prodotte dovevano riuscire a cavarsela anche nelle peggiori condizioni atmosferiche che esistono nell’emisfero settentrionale.

Per sapere di più sulla nascita del brand e su come indossare le scarpe Inuikii, ti rimando a un altro articolo sul nostro blog.

Design e scelta

Nonostante ispirazioni differenti, è difficile non notare che il taglio degli stivali da neve Inuikii e Moon Boot è molto simile. In entrambi i casi abbiamo a che fare con una tomaia massiccia con lacci su tutta la sua altezza. Invece per quanto riguarda il design, i Moon Boot sono molto più appariscenti – spesso decorate con un logo visibile nella parte alta del gambale, in colori vividi, con inserti metallizzati, o persino con lustrini (maggiori informazioni su come abbinare le scarpe Moon Boot, troverai in un altro articolo). Le Inuikii appaiono più moderate, ma grazie a ciò è più facile abbinarle alla maggior parte degli outfit. La Moon Boot offre una maggiore varietà per quanto riguarda l’altezza del gambale – questo, nella gran parte dei modelli, arriva a metà polpaccio, mentre le Inuikii arrivano di solito sopra la caviglia.

Quanto all’assortimento disponibile su escarpe.it, è piuttosto comparabile dal punto di vista della quantità di prodotti. Tra le differenze occorre menzionare il fatto, che Inuikii, oltre alle scarpe per donne e per bambini, offre anche quelle per uomini, invece Moon Boot – accessori come pelliccia esterna per scarpe.

Di che materiali sono fatte le scarpe da neve Moon Boot e Inuikii?

Le calzature di entrambi i brand hanno il compito di proteggere dal gelo e garantire l’impermeabilità. A tal fine, però, i produttori utilizzano materiali diversi. Le scarpe Inuikii, nella gran parte dei casi, sono fatte di lana di pecora, nota per le ottime proprietà termoregolatrici. Mentre la pelle vera fa sì che le scarpe si adattano bene alla forma del piede, grazie a ciò è impossibile che compaiano vesciche o escoriazioni.

Invece nel caso dei modelli più popolari di Moon Boot, viene utilizzato un materiale impermeabile. I materiali usati per la produzione degli stivali da neve non si impregnano d’acqua, e ciò riduce il rischio che le scarpe si bagnino. Mentre, grazie alle coulisse inserite in tanti modelli, eviterai che la neve possa penetrare all’interno delle tue scarpe. Ovviamente, molte scarpe Moon Boot sono in pelle vera, tuttavia ce ne sono meno rispetto a Inuikii.

Moon Boot o Inuikii: quali sono più economiche?

Sia le scarpe del brand italiano, che di quello svizzero non sono delle più economiche e spesso l’acquisto di un paio di Moon Boot o Inuikii è un vero investimento. Non è facile definire chiaramente quali di queste due marche hanno prezzi più convenienti – i prezzi sono comparabili e solitamente dipendono dal determinato modello, dal materiale, e anche – in caso di Moon Boot – dall’altezza del gambale. Vale però la pena di cercare le promozioni che su escarpe. it non mancano!

Autore

Agnieszka Ślęzak

Anche se sembra che le Converse e i tacchi non vanno d'accordo, sono proprio questi tipi di scarpe che preferisco di più. Nel mio guardaroba prevale il nero spezzato con motivi floreali. Nella vita privata sono amante dello humour nero, degli animali e dei film di Quentin Tarantino.

Il testo originale dell'articolo è stato tradotto e adattato alla versione italiana del blog escarpe.it da Maja Sobon.

Questo sito utilizza i cookie per fornire i servizi di prima qualità. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire i servizi di prima qualità. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso.

Chiudi