Sebbene ultimamente siano le scarpe a punta o a mandorla a festeggiare i trionfi tra le entusiaste della moda, quelle a punta rotonda non sono da meno. Sono considerate le più universali, che possono essere indossate da praticamente tutte le donne. Ma per chi le scarpe con punta tonda saranno la scelta migliore?

Questo tipo di calzature piacerà soprattutto alle donne con i piedi grandi e larghi.

Tronchetti e décolleté a punta tonda: a chi stanno bene?

Secondo gli esperti, sono proprio le scarpe con punta rotonda le più salutari per i nostri piedi. Tale modello offre alle dita lo spazio sufficiente, grazie a ciò queste calzature sono semplicemente più comode di quelle a punta stretta. Così, le décolleté a punta tonda saranno ideali per le donne che hanno i piedi larghi – tale costruzione della scarpa riduce il rischio di abrasioni e vesciche.

Questo significa che le donne con i piedi sottili dovrebbero evitare questo tipo di scarpe – potrebbero semplicemente cadere dai piedi, il che abbasserebbe notevolmente il comfort nell’indossarle.

Maggiori dettagli sulla scelta di scarpe per piedi larghi e per quelli sottili troverai in altri articoli sul nostro blog.

Chi dovrebbe indossare le scarpe con punta tonda?

Dicono che le scarpe a punta rotonda accorciano i piedi. In molti casi questo potrebbe essere uno svantaggio, ma alcune donne possono sfruttarlo a proprio vantaggio! Le donne che hanno un numero di piedi grande e vogliono nasconderlo, dovrebbero scegliere proprio questo tipo di calzature. Perciò, se appartieni a questo gruppo, punta sulle ballerine, sulle pantofole e sugli stivali a punta tonda.

Questo modello di scarpe potrebbe però accorciare un po’ anche le gambe. Dunque, non dovrebbero indossarlo le donne basse e quelle con le gambe corte. Le scarpe con punta rotonda staranno decisamente meglio alle donne dalle gambe lunghe.

Scarpe con tacco a punta tonda: ideali per le principianti

Anche se le stiletto e le décolleté con tacco siano le scarpe desiderate da molte donne, non tutte hanno affinato l’arte di camminare sui tacchi alti. Qui ci azzecca perfettamente la vecchia verità: la pratica rende perfetti. Camminare sulle scarpe con tacco a punta stretta può risultare più difficile – perché sono meno comode di quelle con punta arrotondata, e a tante donne potrebbero sembrare meno stabili. Perciò, se stai appena iniziando a imparare a camminare sui tacchi, scegli le décolleté a punta tonda, in questo modo i tuoi passi saranno più sicuri.

Altri suggerimenti su come camminare sui tacchi, troverai in un altro articolo sul nostro blog.

Scegli la forma della punta in base al tipo di piede

Con questo modello si sentiranno più a loro agio le donne con il piede egizio e romano. Il primo è caratterizzato dal fatto che l’alluce è il più lungo, e le altre dita – sempre più corte. A sua volta il piede romano si distingue per le prima tre dita della stessa lunghezza. Invece le donne con il piede greco (dove è più lungo il secondo dito) dovrebbero puntare sulle scarpe a punta o su quelle open toe. Maggiori informazioni sui tipi di piede scoprirai in un altro articolo sul blog.

Autore

Agnieszka Ślęzak

Anche se sembra che le Converse e i tacchi non vanno d'accordo, sono proprio questi tipi di scarpe che preferisco di più. Nel mio guardaroba prevale il nero spezzato con motivi floreali. Nella vita privata sono amante dello humour nero, degli animali e dei film di Quentin Tarantino.

Il testo originale dell'articolo è stato tradotto e adattato alla versione italiana del blog escarpe.it da Maja Sobon.