Si stima che l’uomo durante la giornata fa circa 6 mila passi. Perciò, i piedi sono una parte del corpo importantissima, che regge tutto il peso del corpo. Per garantire loro la giusta forma e salute, è fondamentale la scelta di calzature adeguate – e non intendo solo la taglia. Importanti sono anche i tipi di piedi. Come scegliere le scarpe giuste per il tuo tipo di piede?

Sul nostro blog sono già presenti gli articoli, in cui puoi scoprire come scegliere la taglia giusta di scarpe, come misurare la calzata e come scegliere le scarpe per piedi larghi. Dunque, passiamo adesso ai tipi di piedi.

Tipi di piede

La nomenclatura dei tipi di piedi è ispirata ai nomi delle antiche civiltà – a quanto pare è proprio sulla base della forma dei piedi che si poteva riconoscere il rappresentante di un determinato popolo. Si distinguono tre forme diverse, e il fattore determinante è la lunghezza delle dita:

  • piede egizio (detto anche piede dei solitari),
  • piede greco (detto anche a fiamma),
  • piede romano (piede quadrato o del contadino).

Lo sai che…?

La maggior parte delle persone al mondo (70%) ha i piedi egiziani. Quelli greci sono presenti nel 20% della popolazione, e quelli romani – nel 10%.

Piede egizio

Questa forma del piede più comune è caratterizzata dal fatto, che il primo dito – alluce – è il più lungo, e le altre quattro dita sono sempre più corte, creando una forte pendenza. Grazie a questa forma, il piede sembra più lungo e sottile.

Patologie, che colpiscono le persone con il piede egizio: I possessori di questo tipo di dita dei piedi sono più esposti alla formazione dell’alluce valgo. Questo perché nel piede egiziano, il carico maggiore incombe sull’alluce e sul metatarso. A sua volta, l’alluce valgo può portare tra l’altro alla diminuzione di stabilità dell’articolazione della caviglia e a contratture del tendine di Achille, il che è condizionato da una scorretta pressione esercitata sul piede.

Scarpe per piede egizio: Opta per le scarpe a punta tonda – in questo modo l’alluce non si piegherà verso il centro, e le dita avranno il giusto spazio. Come scarpe per tutti i giorni consiglio quelle senza tacco – nelle stiletto, il peso del corpo si distribuisce diversamente.

Piede greco

La sua caratteristica è che il secondo dito è più lungo di tutte le altre. In questo tipo di piede si possono distinguere due tipi: rettangolare ed inclinato. Nel primo, il secondo dito del piede si distingue considerevolmente, e le altre dita sono più o meno della stessa lunghezza. In quello inclinato, il terzo, il quarto e il quinto dito creano una forte pendenza.

Patologie, che colpiscono le persone con il piede greco: Poiché, il possessore del piede greco mentre cammina pone il peso sul secondo dito, è soprattutto a lui che possono riguardare le vesciche o le abrasioni. Una patologia frequente in questo caso sono le cosiddette dita a martello, che colpisce le dita dal secondo al quinto. Questa deformazione consiste nella contrazione nelle articolazioni tra le falangi, il che rende impossibile raddrizzarle completamente.

Scarpe per piede greco: Prima di tutto, ricorda di scegliere la lunghezza della soletta in base al secondo dito, che è il più lungo. Comode per te saranno le décolleté o le scarpe open toe – in questo modo nulla lo stringerà. Riguardo il tacco, scegli quello alto e sottile – grazie a ciò il dito sembrerà più corto.

Piede romano

L’ultimo tipo è il piede romano. È la forma del piede meno comune. Le prime tre dita sono della stessa lunghezza, invece il quarto e il quinto sono molto più corti. Per questo il piede sembra più corto e largo di quanto lo sia in realtà.

Patologie, che colpiscono le persone con il piede romano: I possessori di questo tipo di piede sono molto fortunati, perché sono meno esposti a qualsiasi patologia. Questo perché la pressione in questo tipo di piede si distribuisce uniformemente.

Scarpe per piede romano: Come nel caso del tipo egizio, per il piede romano sono più adatte le scarpe con la punta tonda oppure quadrata. Se vuoi allungare otticamente il piede, scegli le scarpe con tanti cinturini – ad es. scarpe gladiatore (alla schiava), oppure i modelli di colore simile alla tua carnagione.

Autore

Agnieszka Ślęzak

Anche se sembra che le Converse e i tacchi non vanno d'accordo, sono proprio questi tipi di scarpe che preferisco di più. Nel mio guardaroba prevale il nero spezzato con motivi floreali. Nella vita privata sono amante dello humour nero, degli animali e dei film di Quentin Tarantino.

Il testo originale dell'articolo è stato tradotto e adattato alla versione italiana del blog escarpe.it da Maja Sobon.

Questo sito utilizza i cookie per fornire i servizi di prima qualità. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire i servizi di prima qualità. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso.

Chiudi