Tutto ebbe inizio nell’anno 1966, quando i fratelli James e Paul Van Doren assieme ad altri due soci gettarono le basi per la nota a tutti marca di scarpe – Vans. Originariamente furono specializzati nella produzione di gomma, che fu la loro ispirazione per creare delle scarpe con una suola solida, proprio di questo materiale. Così inizia la storia delle scarpe Vans Authentic, di cui i dettagli scoprirai in questo articolo.

Continua a leggere e conosci la storia delle scarpe create dalla passione, che hanno dominato il mondo degli skater e non solo.

Gli inizi della marca, cioè 704 East Broadway e il modello #44

Esattamente il 16 marzo 1966 ad Anaheim nella soleggiata California – cioè la città dei surfer e skater americani – i fratelli Van Doren aprirono un piccolo negozio con il nome ,,Van Doren Rubber Company”. Il negozio offriva soltanto 3 modelli di scarpe, e il primo giorno ne vendettero 12 paia. Le scarpe di questo personalissimo progetto possedevano una suola in gomma (nella produzione della quale la marca era specializzata). La cosa interessante è che le scarpe venivano prodotte “su due piedi” – quelli che venivano alla manifattura di mattina e facevano un ordine, di pomeriggio potevano ritirare le scarpe desiderate.

Lo sai che…?

Si racconta che i signori Van Doren non avevano nemmeno i soldi per dare il resto ai clienti, e chiedevano loro di tornare l’indomani. Ma a quanto pare le Vans ne sono valse la pena!

Poco dopo questa giornata molto importante per la marca, i fratelli Paul e Jim Van Doren crearono il loro primo modello iconico – Vans #44 Deck Shoe, che oggi conosciamo con il nome Vans Authentic.

Scarpe preferite degli skater americani

Nonostante le apparenze, Paul Van Doren non aveva intenzione di creare le scarpe ideali per lo skateboard. Credeva soltanto che la creazione di scarpe poco costose, ma di altissima qualità, era possibile. I fratelli volevano creare le scarpe su misura, con il compito di sostituire le classiche scarpe eleganti in pelle ed offrire alla gente lo stile con maggiore dose di libertà. L’elemento chiave di questa idea, fin dall’inizio era la suola massiccia di gomma. È grazie a lei che nacquero le scarpe con un’aderenza perfetta, ad un prezzo accessibile. Solo negli anni ‘70 la moda allo skateboard o alla BMX dominò le strade californiane, e proprio per queste caratteristiche delle scarpe Vans Authentic, gli skater le scelsero come modello preferito. In questo modo le Vans diventarono famose in un lampo e guadagnarono il nome di scarpe iconiche.

Vans Authentic: caratteristiche

Come puoi riconoscere queste famosissime scarpe? È il primo modello delle Vans, per questo è il più semplice di tutti gli altri modelli cult di questo brand rinomato. Le Vans Authentic – come tutte le Vans – hanno la suola spessa di gomma e la tomaia bassa di tela con i lacci. Differiscono dalle Vans Era per la mancanza di rinforzo vicino alla caviglia, dove puoi notare l’assenza di cucitura aggiuntiva. A sua volta, un altro modello cult – Vans Old Skool – possiede la caratteristica ,,striscia jazz” laterale, il simbolo del marchio Vans, che non troverai nel modello Vans Authentic.

Per conoscere la storia del modello Vans Old Skool, ti rimando ad un altro mio articolo.

Autore

Ewelina Gajoch

Sono amante dell'alta moda, tuttavia di solito scelgo l'intramontabile stile francese, ispirandomi alle influencer parigine. Nella vita privata sono appassionata d'arte, in particolare di pittura di Edward Hopper, di viaggi brevi e lunghi e di Harry Potter.

Il testo originale dell'articolo è stato tradotto e adattato alla versione italiana del blog escarpe.it da Maja Sobon.

Questo sito utilizza i cookie per fornire i servizi di prima qualità. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire i servizi di prima qualità. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso.

Chiudi