Spesso capita che le scarpe che inizialmente ti calzano perfettamente, alla fine ti causano le abrasioni. Non sei sola, questo problema ha dovuto affrontare ognuna di noi, almeno una volta nella vita. Esiste un modo per evitare le escoriazioni da scarpe? E come curare le lesioni già presenti sui talloni?

Scopri come curare le vesciche sui talloni ed prevenirle in futuro.

Perché le scarpe fanno le vesciche?

Il motivo fondamentale per cui le scarpe fanno male è la taglia sbagliata. Perché di solito mentre le indossiamo risultano troppo strette o troppo larghe. Ma oltre alle vesciche o abrasioni dolorose, le scarpe inadatte possono provocare la sensazione di intorpidimento delle dita e causare un’eccessiva sudorazione dei piedi. Inoltre, indossare le scarpe troppo grandi comporta un rischio maggiore di contusioni.

Talloni sbucciati? Mai più!

Per fortuna è possibile prevenire efficacemente le vesciche ai piedi. Per evitare la formazione di lesioni dolorose, tieni a mente alcune regole relative sia all’acquisto che all’uso di calzature:

  • se intendi comprare le scarpe in pelle, opta per il modello di pelle vera;
  • le scarpe non devono essere né troppo grandi, né troppo piccole;
  • le scarpe nuove devi misurare o acquistare di sera, quando i piedi sono un po’ gonfi dopo tutta la giornata;
  • controlla se sul tallone della scarpa non ci siano degli elementi più duri, che eventualmente potrebbero causare le abrasioni;
  • allaccia sempre le scarpe – più libertà hanno i piedi all’interno delle scarpe, maggiore sarà il rischio di escoriazioni.

Se non sei sicura di scarpe nuove, prima di indossarle per la festa, per il ricevimento o per l’ufficio, cerca di camminarci per allargarle. Sul nostro blog troverai pure i consigli, come allargare le scarpe in pelle, scamosciate e verniciate – grazie a essi le scarpe troppo strette non giaceranno più in fondo alla scarpiera!

Per aumentare la protezione dalle vesciche vale la pena optare anche per professionali accessori per calzature: proteggi talloni e mezze solette in gel. I proteggi talloni sono dei cuscinetti autoadesivi in gel, che proteggono benissimo i punti sui talloni più esposti alle abrasioni, e al contempo rimangono invisibili nelle scarpe. Invece le mezze solette impediscono al piede di scivolare nelle scarpe con tacco alto, e grazie alla texture in gel – permettono di alleviare il mesopiede. Le mezze solette sono ideali soprattutto quando indossi i sandali con tacco, mantenendo fermi i piedi ed ammortizzando la pressione sulle dita.

1348

Metodi per curare le vesciche: cosa aiuta?

Va bene, ma cosa puoi fare quando le vesciche sono già presenti? Un effetto davvero terapeutico sulla condizione dei piedi hanno i bagni in acqua fredda – tali trattamenti hanno un’azione analgesica, calmante e lenitiva. Alla cura dei piedi scorticati possono contribuire anche la pomata e il talco con allantoina, la quale possiede le proprietà antinfiammatorie, lubrifica, idrata e accelera la rigenerazione della pelle.

La guarigione delle abrasioni può essere facilitata anche dall’uso di creme con zinco o con argento colloidale, che mostrano le attività antinfiammatorie, lenitive, protettive e antibatteriche. Forti proprietà rigeneranti possiede anche l’olio di lino, che idrata perfettamente, nutre, lenisce e leviga l’epidermide. Si consiglia di applicarlo sulla parte lesa per 20-30 minuti, dopodiché rimuovere l’eccesso con un batuffolo pulito.

Il tuo alleato nella lotta contro le vesciche ai talloni o alle dita saranno anche i cerotti. Proteggono bene la ferita da un eventuale contatto con la sporcizia o con i batteri, ed impediscono la formazione di nuove abrasioni. Ricorda solo di applicare il cerotto sulla lesione soltanto dopo averla pulita e disinfettata per bene e di toglierlo prima di andare a dormire, in questo modo la pelle potrà respirare liberamente e rigenerarsi più velocemente.

Autore

Ewa Majchrzak

Sono una fan dello stile casual e delle scarpe da ginnastica. Nel mio guardaroba dominano il bianco, il nero e i pastelli. Nella vita privata amo nuotare, giocare a tennis, i gialli scandinavi e sono un'orgogliosa proprietaria del gatto Apostrof.

Il testo originale dell'articolo è stato tradotto e adattato alla versione italiana del blog escarpe.it da Maja Sobon.