Il nabuk è un tipo di pelle che a prima vista sembra camoscio. E, come il camoscio, è delicato e richiede una cura adeguata. Come pulire il nabuk e assicurargli la durabilità più a lungo possibile? Utilizza la nostra guida, cosicché la cura di scarpe di questo materiale non sarà per te una sfida.

Il nabuk sembra un materiale difficile nella conservazione e per questo molte persone lo evitano. Del tutto inutilmente, basta prendere qualche abitudine, grazie alle quali le scarpe di nabuk resteranno a lungo nella tua scarpiera!

Come curare le scarpe in nabuk? Regole di base

Prima di passare alla pulizia di scarpe in nabuk, vale la pena osservare questo materiale. Qual è la differenza tra il camoscio e il nabuk? Questi due tipi di pelli ruvide spesso vengono confuse, perché visivamente sono molto simili. La differenza sta nella modalità con cui sono state realizzate. Lo strato più esterno del nabuk è delicatamente levigato e le sue setole sono più corte e più morbide rispetto a quelle del camoscio. Per questo è un materiale particolarmente delicato. Come curare le scarpe di nabuk? Meglio cominciare prima ancora di indossarle per la prima volta.

È un tipo di pelle molto sensibile all’umidità, per cui ogniqualvolta esci di casa devi proteggerle con uno strato impermeabile. Come impermeabilizzare le scarpe in nabuk? Usa dei prodotti specifici in spray che sono i migliori per le pelli ruvide. Proteggono efficacemente le scarpe dal tempo variabile, senza modificarne l’aspetto. Basta spruzzare lo spray sul nabuk da una distanza abbastanza lunga e lasciarle asciugare. Le scarpe impermeabilizzate in questo modo non avranno paura dell’umidità!

Come pulire le scarpe in nabuk senza rovinarle?

La chiave per mantenere le scarpe di nabuk in buona forma è una pulizia sistematica. Occorre spazzolarle dopo ogni uscita e rimuovere ogni traccia di sporcizia.

Ricordi che il nabuk non ama l’umidità? Questa regola vale anche per la pulizia, perciò fallo sempre a secco, con l’aiuto di una spazzola apposita – necessariamente con setole morbide. In questo modo toglierai via la polvere e la sporcizia e alliscierai i peletti che durante l’uso possono formare delle striature antiestetiche.

Importante!

Se le tue scarpe di nabuk si sono bagnate, lasciale asciugare, e solo allora occupati di spazzolarle. Per assorbire l’umidità, inserisci dentro le scarpe dei giornali arrotolati. Mai asciugarle sotto il termosifone o al sole!

Lo sporco difficile puoi toglierlo con l’aiuto di gomma per nabuk e camoscio. Basta semplicemente “cancellare” la macchia. L’importante è agire subito – se la macchia si seccherà, sarà più difficile da togliere. Quelle davvero difficili puoi trattarle con dei prodotti speciali per il nabuk che in più ravvivano il colore e rendono la pelle più morbida ed elastica.

Come pulire le scarpe di nabuk: rimedi fai da te

Torni a casa dopo una giornata passata con scarpe stiletto o scarponcini di nabuk, ma hai dimenticato di attrezzarti in accessori per la cura adeguata? Non tutto è perduto, utilizza dei metodi casalinghi per pulire il nabuk! Ti torneranno utili i prodotti che troverai in cucina o in bagno.

Come pulire il nabuk a casa? Se non hai fatto in tempo a comprare la spazzola apposita per la pelle ruvida, usa lo spazzolino per i denti con setole morbide per togliere la polvere e lo sporco secco. Prima assicurati che non vi sono tracce di dentifricio. Al posto della gomma per nabuk, puoi utilizzare il cancellino da scuola che è altrettanto efficace. Ricorda però che sia pulito.

982

Il nabuk non è così terribile

Non hai un figlio in età scolastica, dal quale prestare il cancellino? Un buon sostituto sarà la buccia del pane affermo che ha passato almeno un giorno nella tua cucina. Basta strofinare sulle macchie la sua parte chiara. Le macchie particolarmente grasse spolverizzale con del talco (ma senza strofinare!) e metti da parte le scarpe per un paio d’ore. Dopodiché, scrolla la polvere e pulisci le scarpe con uno spazzolino morbido. Il secondo metodo per il grasso è la soluzione di acqua con aceto. Mischia i due liquidi nella stessa proporzione, inumidisci un panno morbido e premilo sulle macchie (di nuovo – senza strofinare). Poi, passa sulle scarpe uno strofinaccio inumidito solo nell’acqua e lasciale asciugare completamente.

Sulle tue scarpe in nabuk sono comparse delle macchie di sale antigelo? Puoi toglierle con la carta assorbente inumidita nell’acqua. Basta appoggiarla qualche secondo sulla macchia. Se questo non è sufficiente, usa un po’ di sapone per i piatti, la quantità ottimale sono quattro gocce di sapone per un litro di acqua.

La cura quotidiana di scarpe in nabuk sarà pure un processo laborioso, ma è un investimento essenziale, perché le scarpe possano durare almeno un paio di stagioni. Dunque, non temere questo materiale – il suo aspetto elegante e la texture di velluto di sicuro conquisteranno il tuo cuore!

Attenzione!

I consigli sopra descritti verifichiamo sempre sulle nostre calzature. Tuttavia, questi metodi potrebbero non funzionare con efficacia, il che potrebbe causare un danno alle scarpe. Ricorda che, se decidi di utilizzarli, lo fai sotto la tua responsabilità, e il testo di cui sopra non può essere il motivo di un eventuale reclamo.

Autore

Agnieszka Ślęzak

Anche se sembra che le Converse e i tacchi non vanno d'accordo, sono proprio questi tipi di scarpe che preferisco di più. Nel mio guardaroba prevale il nero spezzato con motivi floreali. Nella vita privata sono amante dello humour nero, degli animali e dei film di Quentin Tarantino.

Il testo originale dell'articolo è stato tradotto e adattato alla versione italiana del blog escarpe.it da Maja Sobon.

Questo sito utilizza i cookie per fornire i servizi di prima qualità. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire i servizi di prima qualità. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso.

Chiudi