La lunghezza della soletta corrisponde, ma la larghezza della scarpa no. Per questo le calzature della taglia giusta (in teoria) provocano le abrasioni. Ti suona familiare? In tal caso, probabilmente hai le piante larghe e, di conseguenza, il problema a scegliere le scarpe adeguate. In questo articolo ti aiutiamo a risolverlo. Consigliamo, quali sono le scarpe migliori per i piedi con le piante larghe.

Acquistando le scarpe nuove, speri sempre che col tempo si allargano? O magari scegli le scarpe della taglia più grande che non sono adatte per quanto riguarda la lunghezza? Da adesso non dovrai più farlo!

Scarpe per pianta larga e collo alto: a cosa prestare attenzione?

Iniziamo dalla teoria. Cos’è la larghezza del piede? In questo modo ci si riferisce comunemente alla sua calzata, che tiene in considerazione quattro parametri:

  • circonferenza dell’avampiede,
  • circonferenza del collo del piede,
  • larghezza dell’avampiede,
  • larghezza del tallone.

I produttori di scarpe stanno cominciando ad accorgersi che non tutti i piedi della stessa taglia hanno la stessa calzata, per questo alcuni utilizzano una scala a tre gradi, in cui forniscono questa misura. La lettera E indica la pianta stretta, la G – standard, e l’H – larga. Qualche volta sono disponibili anche le „mezze”, ad es. G ½ o H ½. Facendo lo shopping, fai attenzione a queste indicazioni. Anche se questa scala non è la più precisa, di sicuro facilita la scelta delle scarpe giuste per la pianta larga.

Il Diavolo sta nel collo del piede

Come verificare se hai il collo del piede alto? La soluzione migliore sarà il test dell’acqua (detto anche wet test o wettest). Poggia il piede bagnato su un foglio di carta. Il piede con un collo normale lascerà un’impronta in cui si vedrà bene una rientranza nella parte centrale della suola (il suo punto estremo dovrebbe arrivare più o meno all’altezza del secondo o terzo dito). Se la rientranza è meno profonda, hai il collo del piede basso. Il collo alto, solitamente collegato al piede largo, lascerà l’impronta con una rientranza più profonda.

2015

Ti piacciono le espadrillas in foto? Ispirati e scegli il modello Love Moschino

Come indossare le scarpe a pianta larga?

Le donne con le piante larghe dovrebbero scegliere le scarpe in pelle o di camoscio. Sono dei materiali elastici che si adattano ai movimenti del piede, per cui non causano le abrasioni, come nel caso dei tessuti sintetici. Evita le scarpe con dei cinturini sottili. Lasceranno l’impronta sul piede, causando disagio. I sandali migliori per le piante larghe sono quelli più coperti e hanno i cinturini più spessi. E stanno sempre benissimo ad es. con dei vestiti svolazzanti. Le scarpe a pianta larga da donna dovrebbero essere slip on e non stringere troppo. Dunque, le scarpe ideali per te sono i mocassini, le espadrillas e le ballerine, ma solo quelle senza cinturino.

Il consiglio della stilista:

Evita le scarpe a punta lunga o quadrata, perché ingrandiscono e allargano otticamente i piedi, rendendo massiccia la parte bassa della silhouette.

Scarpe per le piante larghe per compiti speciali

Trovare le scarpe eleganti a pianta larga era per te una sfida? Molti brand inseriscono nella loro offerta i modelli con la calzata H, perciò non sei più condannata alle scarpe basse! L’opzione più comoda sono le décolleté con zeppa non troppo alta oppure con tacco largo, necessariamente con la punta tonda, per dare spazio alle dita. Sono disponibili in vari colori, quindi potrai tranquillamente scegliere le scarpe per una cerimonia.

Le aziende che producono le scarpe sportive sanno che esse sono la base di un allenamento riuscito. Per questo tanti produttori introducono delle scarpe speciali per le piante larghe, per offrire all’atleta il massimo comfort.

Se hai sbagliato la taglia delle scarpe, su escarpe.it hai 30 giorni per il reso gratuito. Perciò, puoi provarle a volontà!

Autore

Agnieszka Ślęzak

Anche se sembra che le Converse e i tacchi non vanno d'accordo, sono proprio questi tipi di scarpe che preferisco di più. Nel mio guardaroba prevale il nero spezzato con motivi floreali. Nella vita privata sono amante dello humour nero, degli animali e dei film di Quentin Tarantino.

Il testo originale dell'articolo è stato tradotto e adattato alla versione italiana del blog escarpe.it da Maja Sobon.

Questo sito utilizza i cookie per fornire i servizi di prima qualità. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire i servizi di prima qualità. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso.

Chiudi