Calde e comode – così, secondo molte persone, dovrebbero essere le scarpe da bambino per l’autunno ed inverno. È giusto, però è importante anche che siano della taglia giusta e che assicurino la giusta stabilità. E anche se è più salutare camminare scalzi, non si vince con il meteo – in queste stagioni è impossibile uscire di casa senza un paio di scarpe buone.

Hai intenzione di acquistare le scarpe da bambino autunnali o invernali? Scopri a cosa prestare attenzione per fare la scelta giusta.

Scarpe bambino autunno inverno – materiale e costruzione

L’aspetto più importante, che decide in gran parte della qualità delle calzature, è il materiale di cui sono state realizzate. Scegliendo le scarpe da bambino, punta su un modello di un materiale traspirante, che impedirà la sudorazione dei piedi. La migliore è la pelle vera, che inoltre è caratterizzata da un’alta resistenza ai danni e solidità. Nelle calzature autunnali ed invernali per bambini vengono utilizzati anche i materiali tipo Gore-Tex, che possiedono le membrane che consentono la fuoriuscita di sudore all’esterno, e allo stesso tempo impediscono all’umidità di penetrare all’interno della scarpa.

Prima di prendere la decisione, fai attenzione anche alla costruzione delle scarpe. Controlla se il modello da te selezionato non è troppo duro e troppo rigido. Le scarpe per bambini dovrebbero essere leggere, morbide e flessibili. La soletta può essere leggermente profilata, ma per i bimbi di età inferiore ai 3 anni questo non è necessario.

La qualità delle scarpe autunnali e invernali per bambini è determinata anche dalla suola. La sua parte anteriore, su circa 1/3 della lunghezza, dovrebbe potersi piegare facilmente. Invece all’altezza del mesopiede deve essere più dura, per assicurare ai piedi del tuo bambino la giusta stabilità. Altrettanto importante è anche l’altezza della suola – non deve essere troppo spessa, tuttavia dovrebbe isolare bene i piedi dallo suolo, proteggendoli dal freddo e dall’umidità. La suola deve anche essere antiscivolo, in modo che anche soltanto salire su un marciapiede ghiacciato non finisca con una caduta dolorosa.

1266

Aderenti oppure larghe? Con lacci o con velcro?

Le calzature autunnali ed invernali per bambini devono essere ben adattate – non possono essere né troppo grandi, né tanto meno troppo piccole. Le scarpe dovrebbero aderire bene ai piedi soprattutto nelle loro parti centrali, ma allo stesso tempo devono essere facili da indossare. Se mentre tuo figlio prova le scarpe, noti che contorce i piedini, con molta probabilità le scarpe saranno scomode per lui.

Importante!

Ricorda di non comprare mai le scarpe di riserva. Lo spazio nelle scarpe per bambini non dovrebbe superare 5-7 millimetri.

Scegliendo le scarpe autunnali o invernali per bambino, la soluzione migliore sarà un modello stringato, che può essere adattato in modo più preciso ai piedi. Se tuo figlio non sa ancora allacciare le scarpe da solo, scopri quanto è facile insegnarglielo – è più semplice di quanto pensi! Se invece tuo figlio è nella fase di indossare le scarpe in autonomia e hai deciso di comprargli un modello con velcro, assicurati che lo strappo si trovi nella parte centrale del piede, all’altezza del collo.

Ogni quanto acquistare le scarpe per bambini?

Fino a circa 3 anni di età, i piedi crescono in media di 0,5-1 taglia in tre mesi – e con tale frequenza bisogna cambiare le scarpe al bimbo. Un po’ meno spesso, ogni circa 4-6 mesi, bisogna comprare le scarpe nuove ai bambini di età dai 3 ai 6 anni.

In autunno ed inverno nella scarpiera del tuo bambino non possono mancare delle buone scarpe. Buone, cioè realizzate con materiali adeguati, che garantiscono la stabilità, e ben adattati. Scopri quali modelli di scarpe da bambina e da bambino abbiamo preparato su escarpe.it – con queste scarpe non dovrete temere le fredde giornate di gelo e pioggia.

Autore

Ewa Majchrzak

Sono una fan dello stile casual e delle scarpe da ginnastica. Nel mio guardaroba dominano il bianco, il nero e i pastelli. Nella vita privata amo nuotare, giocare a tennis, i gialli scandinavi e sono un'orgogliosa proprietaria del gatto Apostrof.

Il testo originale dell'articolo è stato tradotto e adattato alla versione italiana del blog escarpe.it da Maja Sobon.

Questo sito utilizza i cookie per fornire i servizi di prima qualità. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire i servizi di prima qualità. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso.

Chiudi