Sei un cuoco e cerchi delle comode scarpe specialistiche, che ti garantiranno comfort e sicurezza? O magari cucinare è la tua passione e ami passare il tempo in cucina? Indipendentemente dalla risposta, le scarpe scelte adeguatamente faranno sì che il lavoro sarà ancora più piacevole. Vorrei consigliarti quali scarpe vale la pena scegliere per lavorare in cucina.

Antiscivolo, facili da pulire e comode. Scopri cosa altro prendere in considerazione durante l’acquisto.

Come dovrebbero essere le scarpe per lavorare in cucina?

Il lavoro nel settore della gastronomia, e cioè negli alberghi, nei ristoranti o nel catering, richiede delle calzature adeguate. Il pavimento in questi luoghi spesso è umido, o persino bagnato o sporco. I cuochi, i barman e i camerieri sono in continuo movimento, e svolgono il lavoro in piedi, per cui le scarpe devono assicurare loro la comodità e la sicurezza. Vale la pena ricordare che le conseguenze derivanti ad es. dal scivolare in cucina con uno strumento tagliente in mano possono essere davvero spiacevoli. Ecco le caratteristiche che dovrebbero possedere queste scarpe professionali:

  • la suola antiscivolo, resistente ai grassi;
  • le punte chiuse, per evitare di bruciare i piedi con liquidi bollenti;
  • il fondo rialzato, per impedire che la tomaia di bagni;
  • il materiale ad asciugatura rapida, che non assorbe l’umidità.

1543

Le scarpe antiscivolo per lavorare in cucina sono la base del dress code del cuoco.

Il consiglio dell’esperto:

Poiché il lavoro in cucina richiede di stare in piedi per molte ore, le migliori saranno le scarpe con delle solette anatomiche personalizzate. Si adattano perfettamente alla forma naturale del piede e garantiscono il comfort nell’indossarle. Ma soprattutto impediscono la deformazione dei piedi, ad es. i piedi piatti o i dolori alla schiena.

Ciabatte per lavorare in cucina? Le scarpe dalla linea „Crocs at Work”

Le calzature che vale la pena prendere in considerazione, se lavori in gastronomia o passi molto tempo cucinando, sono sicuramente le Crocs. I modelli che ti presenterò oggi, provengono dalla linea „Crocs at Work” e sono state progettate per il lavoro in cucina. Cosa le distingue? Le Crocs per i cuochi:

  • possiedono la suola antiscivolo;
  • sono estremamente facili da pulire (basta sciacquarle sotto l’acqua corrente con un po’ di sapone);
  • la costruzione chiusa protegge i piedi dai liquidi versati in cucina;
  • possiedono lo sperone, che mantiene il piede e assicura la stabilità;
  • non assorbono gli odori;
  • sono incredibilmente leggere e confortevoli;
  • hanno proprietà antibatteriche e antimicotiche.

Di non poca rilevanza è anche il loro design. Puoi scegliere le classiche Crocs bianche o nere oppure quelle con un’originale stampa a forma di fiamme, stile „Hell’s Kitchen”!

1544

1545

Come vedi, le Crocs non sono soltanto le scarpe da giardino. Ricorda però di scegliere per la cucina quelle speciali con la parola “bistro” nel nome del modello. Le classiche Crocs con i fori sulla tomaia o senza speroni, non adempiranno la loro funzione in cucina. Le scarpe di questa marca troverai su escarpe.it. E ricorda che ordinando online hai 30 giorni per il reso gratuito, senza nessuna conseguenza.

Autore

Patrycja Stasiak

Seguo continuamente le tendenze delle passerelle. Mi ispiro allo stile di Victoria Beckham e Carrie Bradshaw. La mia scarpiera è strapiena di décolleté e tronchetti. La mia seconda passione, dopo la moda, è il make-up. Nella vita privata sono amante della natura e della bici.

Il testo originale dell'articolo è stato tradotto e adattato alla versione italiana del blog escarpe.it da Maja Sobon.

Questo sito utilizza i cookie per fornire i servizi di prima qualità. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire i servizi di prima qualità. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso.

Chiudi