Molte persone iniziano la loro avventura con le escursioni in montagna in primavera o in estate, quando le temperature sono abbastanza alte, e le condizioni più favorevoli. Tu però non sei più un escursionista novellino e sei sempre più tentato dalla visione di escursioni in un ambiente totalmente diverso? Prima di lasciarti andare, procurati le attrezzature che saranno in grado di affrontare le sfide della stagione più fredda. E in particolare delle buone scarpe da trekking invernali.

Cosa dovrai affrontare durante un’escursione invernale in montagna e a cosa dovresti prestare attenzione acquistando le scarpe da trekking?

Scarpe invernali da montagna: a cosa prestare attenzione?

L’inverno non è soltanto un panorama meraviglioso, che si estende dai sentieri di montagna. Sono anche le temperature basse, spesso amplificate da un vento penetrante, i sentieri ghiacciati, sui quali è più difficile mantenere il coordinamento motorio, oppure l’obbligo di attraversare i cumuli di neve. Ovviamente non ho intenzione di scoraggiarti dall’andare in montagna in inverno – al contrario! Voglio solo che tu sia consapevole di quali condizioni potrai affrontare, e le scarpe da trekking non sono un capriccio, ma una necessità.

Molti escursionisti principianti se ne dimenticano, ma le scarpe da trekking estive non vanno bene in inverno, e viceversa. Nei mesi più caldi bisogna puntare sulla leggerezza e traspirabilità delle calzature, invece quando le temperature scendono, vanno in cima alle priorità l’assicurare la stabilità e un efficace isolamento dalla neve e dal gelo.

Tomaia bassa o alta? Con membrana o senza?

Le scarpe invernali da montagna devono avere la tomaia alta. Sebbene d’estate le scarpe più basse, e quindi più leggere e traspiranti, possono andare bene, in inverno questa probabilità è piuttosto scarsa. I sentieri innevati o i disgeli dell’inizio della primavera obbligano ad indossare le scarpe con la tomaia che arriva sopra la caviglia.

Il consiglio dell’esperto:

Pianificando un’escursione invernale in montagna conviene attrezzarsi con le ghette. Sono delle protezioni speciali, che impediscono alla neve o ai piccoli sassolini di introdursi all’interno delle scarpe.

Sebbene le ghette riducono al minimo il rischio di penetrazione dell’acqua all’interno delle scarpe, le proteggono soltanto da sopra. L’umidità può raggiungere l’interno delle calzature anche attraverso la tomaia, ma anche per questo problema esiste una soluzione comprovata. Scegliendo le scarpe da trekking invernali, punta su un modello provvisto di membrana. In questo modo i piedi saranno protetti meglio dal freddo e dall’acqua, e allo stesso tempo potranno respirare liberamente.

1270

Il rischio che l’umidità penetri nelle calzature diminuisce anche con la quantità di cuciture in un determinato modello. L’acqua le attraversa abbastanza facilmente, perciò meno sono meglio è. La soluzione ideale sono le scarpe realizzate di un unico pezzo di pelle, ad es. quelle firmate con il marchio Zamberlan, che vengono formate con l’aiuto di uno speciale tendiscarpe brevettato.

Scarpe invernali da trekking: quale suola?

Estremamente importante è anche la suola, che dovrebbe garantire una buona aderenza. In condizioni normali, risulta sufficiente la suola di un materiale di alta qualità con un battistrada adeguato. La puoi trovare ad es. nelle scarpe invernali da trekking per donne The North Face Storm Strike WP con suola Winter Grip o in quelle maschili Merrell Coldpack Ice+, con suola Vibram Arctic Grip, che garantisce un’aderenza migliore sulle superfici scivolose.

Lo sai che…?

La suola del modello The North Face Storm Strike WP è stata realizzata con una morbida gomma IcePick, che si indurisce quando la temperatura scende sotto lo zero. Grazie a ciò le scarpe garantiscono una buona aderenza sulla neve ghiacciata.

Succede spesso che le escursioni in montagna, da un modo di trascorrere il tempo libero, si trasformano in una vera passione di vita. Anche a te è venuta la proverbiale fissa, e in più hai intenzione di scoprire i sentieri di montagna nei mesi più freddi dell’anno? Allora devi necessariamente procurarti delle scarpe da trekking invernali di alta qualità, da donna o da uomo – perché non è solo una questione di comfort, ma soprattutto della tua sicurezza.

Autore

Ewa Majchrzak

Sono una fan dello stile casual e delle scarpe da ginnastica. Nel mio guardaroba dominano il bianco, il nero e i pastelli. Nella vita privata amo nuotare, giocare a tennis, i gialli scandinavi e sono un'orgogliosa proprietaria del gatto Apostrof.

Il testo originale dell'articolo è stato tradotto e adattato alla versione italiana del blog escarpe.it da Maja Sobon.

Questo sito utilizza i cookie per fornire i servizi di prima qualità. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire i servizi di prima qualità. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso.

Chiudi