I sandali sono le scarpe più usate in estate, sia quelli classici che quelli ispirati a migliaia di anni fa. Gli stilisti hanno già dimostrato, che in estate 2020 non prevedono cambiamenti al riguardo. Tuttavia, sorge la domanda, che probabilmente ti sei fatta più volte durante lo shopping – quali di questi saranno migliori, quelli classici o alla romana? È ora di eliminare ogni dubbio.

I sandali classici e quelli alla romana differiscono non solo per il tipo di chiusura attorno alla caviglia. Di seguito scoprirai altre caratteristiche, che ti aiuteranno a fare la scelta durante lo shopping estivo.

Sandali classici vs. sandali alla romana – differenze

Partiamo dall’inizio, ovvero da dove arrivano queste calzature e in cosa differiscono. In origine, il termine „sandalo” si riferiva alla suola fatta di qualsiasi materiale naturale. Veniva tagliata alla forma del piede e legata con qualsiasi cosa, ad es. con fili d’erba intrecciati, con il vimini o con dei legacci di pelle. Nel Giappone antico c’erano zōri, in India paduka, in Italia invece sandali romani. Con il passare del tempo, come modelli classici dei sandali iniziarono a considerare quelli che tengono fermi i piedi con l’aiuto dei cinturini alla caviglia con fibbia o più raramente con velcro. Invece quelli alla romana sono una versione di sandali fatti di legacci, che per stabilizzare i piedi venivano allacciati attorno alla caviglia.

Lo sai che…?

I sandali romani sono in voga da… 4500 anni.

Per sapere di più sulla storia dei sandali, ti consiglio di dare un’occhiata a un articolo.

7302

Cosa ti fanno venire in mente i leggendari sandali alla romana? A noi… l’estate!

Sandali classici vs. sandali alla romana – varietà di modelli

Sia tra i sandali classici che quelli alla romana si possono distinguere alcuni modelli, che sono più o meno adatti a determinate occasioni.

Nel caso dei sandali classici sono:

  • sandali bassi – ideali da giorno;
  • sandali con zeppa – una buona soluzione da giorno per le donne che vogliono slanciare le gambe senza torturarle con i tacchi alti;
  • sandali con plateau – ispirati alla moda degli anni ‘90 e ai look iconici delle Spice Girls, perfetti per le fan del vintage;

  • sandali con tacco largo – come quelli con zeppa, ideali per snellire le gambe negli outfit quotidiani;
  • sandali con tacco a spillo – la versione più elegante dei sandali classici, adatta alle occasioni speciali (per evitare un faux pas, vale la pena informarsi un po’ sul dress code, che indica quando i piedi scoperti vengono visti bene oppure male).

I sandali alla romana sono di per sé un modello talmente originale, che sono disponibili in meno varianti di quelli classici. In ogni caso, esistono quelli bassi e con tacco. I primi sono adatti per gli outfit da giorno, mentre quelli con tacco, tanto amati da Donatella Versace, possono essere abbinati ai look da sera, ma sarà un’impresa molto più difficile che nel caso del modello classico.

Sandali classici vs. sandali alla romana – comfort

Sia i sandali classici che i sandali alla romana sono senza dubbio un tipo di scarpe estive molto comodo (ovviamente se parliamo delle varianti senza tacco). I sandali classici, che – come ad es. quelli prodotti dalla Birkenstock – sono dotati di fibbie, sono più facili da adattare alla larghezza dei piedi, per essere più comode durante la camminata. Capita anche che i legacci dei sandali alla romana scelti male, “sbucciano” la zona della caviglia. Si può quindi dedurre che per quanto riguarda il comfort, una scelta più sicura saranno i sandali classici, ma spesso è solo una questione di scegliere la calzata giusta.

7303

Mentre tra i sandali classici e quelli alla romana non ci sono grandi differenze per quanto riguarda la comodità, i sandali alla romana con lacci sono molto più stabili dei sandali con tacco.

Sandali classici vs. sandali alla romana – possibilità di abbinamento

Se stai pensando quale dei modelli di sandali – classici o alla romana – si abbineranno alla maggior parte dei capi che hai nell’armadio, ti assicuro in anticipo che entrambi sono estremamente versatili. Garance Doré, l’autrice del libro bestseller sulla moda „Love. Style. Life”, in cui ammette che non riesce ad immaginare il suo guardaroba senza i sandali alla romana, che abbina praticamente a tutto. Guardando le sfilate per la stagione primavera-estate 2020 si può evincere che i sandali alla romana saranno la variante più trendy, e che sottolineerà meglio il carattere degli outfit, non solo quelli in stile boho.

Sandali classici vs. sandali alla romana – celebrità che li indossano

Le Kardashian, Rihanna e Rita Ora vanno pazze per i sandali alla romana con tacco. Quelli bassi invece sono amati dalle modelle – Alessandra Ambrosio, Gisele Bündchen e Diane Kruger. I sandali classici – che siano con tacco o senza – sono presenti nei guardaroba di praticamente tutte le star. Non so tu, ma io penso che a sto punto i sandali alla romana sono un ottimo modo per distinguersi un po’ dalle altre.

Autore

Ewelina Gajoch

Sono amante dell'alta moda, tuttavia di solito scelgo l'intramontabile stile francese, ispirandomi alle influencer parigine. Nella vita privata sono appassionata d'arte, in particolare di pittura di Edward Hopper, di viaggi brevi e lunghi e di Harry Potter.

Il testo originale dell'articolo è stato tradotto e adattato alla versione italiana del blog escarpe.it da Maja Sobon.

Questo sito utilizza i cookie per fornire i servizi di prima qualità. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire i servizi di prima qualità. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso.

Chiudi