Delle bellissime gambe lunghe sono il sogno di tantissime donne. E anche se non tutte di noi hanno la fortuna di averle, esistono dei trucchetti che aiutano a slanciare otticamente le parti inferiori del corpo. Quali scarpe scegliere per le gambe corte? Sono importanti la lunghezza e la forma della tomaia, l’altezza del tacco, e anche il colore delle calzature.

Su quali scarpe puntare e quali modelli sarà invece meglio evitare?

Scarpe per gambe corte: con tacco a spillo oppure largo

Un vecchio principio dice che le soluzioni più semplici sono le migliori. Lo stesso vale anche per le scarpe che slanciano la gamba. Scommetto che la prima cosa che ti è venuta in mente sono gli stiletto. E hai ragione, questo modello di calzature non ha eguali a questo proposito. Le donne con delle gambe non solo corte ma anche un po’ curvy, dovrebbero puntare sulle décolleté con tacco largo – bilanciano perfettamente le proporzioni e sono anche più comode.

Tuttavia, scegliendo le scarpe alte, assicurati che il tacco non sia di una tonalità in contrasto con la tomaia delle scarpe – questo metterebbe in risalto le sproporzioni. Il tuo alleato saranno anche le scarpe a punta, che slanciano e snelliscono otticamente le gambe. Per saperne di più, ti rimando all’articolo: ”Scarpe a punta: a chi stanno bene?”.

Il colore conta!

Visto che siamo arrivate ai colori, anche questi, se scelti correttamente, possono aiutare a slanciare le gambe. Ideali per le donne che non hanno la fortuna di avere le gambe lunghe fino alle stelle, saranno le scarpe in tonalità nude. Questo colore neutro “si fonderà” con la carnagione, facendo sembrare gli arti inferiori più lunghi. Inoltre, le pumps di questo colore sono sempre in voga e stanno bene con tutto! In un altro articolo sul nostro blog troverai le idee di outfits con gli stiletto beige come protagonisti.

Esistono anche dei tronchetti che slanciano le gambe? Sì, ma a condizione che li sceglierai dello stesso colore dei collant o dei pantaloni, ai quali hai intenzione di abbinarli. Un’altra soluzione saranno i modelli con un profondo scollo frontale.

Che scarpe invernali per gambe corte?

Hai delle gambe corte e stai pensando a quali scarpe saranno meglio per te in inverno? Un’ottima scelta saranno gli stivali alti sopra il ginocchio. Cerca quelli di colori scuri e tenui – snelliscono e slanciano otticamente la silhouette. Una scelta ideale saranno i cuissardes con tacco, con la cerniera o con la striscia verticale nella parte anteriore della tomaia. Questo elemento, che sembra insignificante, fa la differenza!

Non ti senti a tuo agio con delle scarpe così appariscenti? Esistono altri metodi altrettanto efficaci per slanciare la parte inferiore della silhouette. Dunque, gli stivali per le gambe corte dovrebbero essere o molto lunghi oppure arrivare sotto il ginocchio, al massimo alla parte superiore del polpaccio. Perciò, starai bene pure con gli stivali al ginocchio.

Scarpe per gambe corte: cosa evitare?

Sai già quali scarpe per gambe corte saranno le più adeguate. Ma quali modelli sarà meglio evitare? Purtroppo, non fanno per te le scarpe con suola bassa, perché abbassano otticamente la silhouette. Un errore sarà anche indossare le calzature con la tomaia alla caviglia, quindi sono da escludere le scarpe da ginnastica alte, i sandali da gladiatore alti, gli stivali di gomma bassi e anche le décolleté con cinturino alla caviglia.

E quali stivali non vanno bene per le gambe corte? Quelli con la tomaia morbida e increspata – fanno sembrare le gambe più corte e più larghe di quanto non lo siano in realtà. Dovresti evitare pure le scarpe a metà polpaccio e quelle decorate con borchie, fibbie, zip e catenelle.

Spero che adesso lo sai per quali scarpe optare nel caso di gambe corte. E se non dovessi essere soddisfatta del tuo ordine, su escarpe.it hai 30 giorni per effettuare un reso gratuito.

Autore

Agnieszka Ślęzak

Anche se sembra che le Converse e i tacchi non vanno d'accordo, sono proprio questi tipi di scarpe che preferisco di più. Nel mio guardaroba prevale il nero spezzato con motivi floreali. Nella vita privata sono amante dello humour nero, degli animali e dei film di Quentin Tarantino.

Il testo originale dell'articolo è stato tradotto e adattato alla versione italiana del blog escarpe.it da Maja Sobon.

Questo sito utilizza i cookie per fornire i servizi di prima qualità. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire i servizi di prima qualità. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso.

Chiudi