Mandare il bimbo all’asilo è un momento difficile non solo per il bambino stesso, ma anche per i genitori. Per lui è il primo passo verso l’autonomia, il posto dove instaura le prime amicizie con i coetanei. Andandoci, il bambino deve essere preparato adeguatamente, e la parte importante del suo “corredino” sono le pantofole da asilo.

La scelta delle scarpe con cui il bambino potrà cavarsela da solo, può sembrare una sfida. Consigliamo, quali pantofole per asilo scegliere, di cosa tenere conto e perché questo aspetto è così importante.

Pantofole da bambino per asilo: per il comfort e la salute

Il bimbo passa all’asilo diverse ore al giorno. Durante quel tempo cammina, corre ed è molto attivo. I suoi piedini si formano ancora, per questo le pantofole da asilo devono essere non solo comode e traspiranti, ma anche favorire il loro sviluppo sano e sicuro. Indossare per un lungo periodo le scarpe inadatte può causare problemi alla colonna vertebrale o alle ginocchia – senza contare il fatto che saranno semplicemente scomode.

Dunque, concentriamoci sugli elementi che caratterizzano le pantofole adeguate. Presta attenzione al materiale di cui sono fatte – dovrebbe essere elastico per potersi adattare ai movimenti dei piedi del bambino e che non stringa. Per questo, la scelta migliore saranno le scarpette in pelle vera. Essa consente una migliore circolazione dell’aria, permettendo ai piedini di respirare e prevenendo la sudorazione eccessiva. A proposito di traspirabilità, una buona idea saranno le pantofole con dei fori che aumentano l’areazione – all’altezza del collo o di lato.

Rinforzo giusto

Scegliendo le pantofole per asilo, presta una particolare attenzione alla suola. Dovrebbe essere flessibile per permettere ai piedi del bimbo la piena libertà dei movimenti e adattarsi a loro durante la camminata, quando si siede o si accovaccia. La migliore è la suola antiscivolo, realizzata in gomma o di caucciù. Questi materiali garantiscono la giusta aderenza su ogni tipo di superficie.

Adesso diamo un’occhiata all’interno – anch’esso è importante. Mi riferisco alla soletta. È preferibile quella in pelle perché assicura una maggiore traspirabilità e i piedi del bambino non sudano. Assicurati anche che la soletta sia profilata. Aiuta a prevenire i piedi piatti. Mentre lo sperone rialzato e rigido consente di mantenere il piede in posizione corretta, evitando che si deformi.

Importante!

La tomaia delle pantofole da asilo dovrebbe essere alta (sopra la caviglia), ma anche morbida. In questo modo la caviglia del bimbo avrà un buon sostegno, ma non sarà troppo immobilizzata.

Le migliori pantofole per asilo hanno le punte tonde e larghe – così le dita hanno il giusto spazio. Vale la pena che siano anche chiuse, in modo da proteggere i piedi dagli urti, in particolare quando un altro bambino calpesterà le sue dita durante i giochi intensi.

Quali pantofole da asilo scegliere per un bambino che impara l’autonomia?

Poiché, i bambini all’asilo cambiano le scarpe da soli, le pantofole devono essere comode, non solo da indossare ma anche da mettere e togliere. Per cui conviene optare per le pantofole con velcro, con le quali il bambino riuscirà a cavarsela da solo. Grazie alla chiusura regolabile sarà facile adattarle ai piedi in modo che non cadano.

Perché le scarpe indossate all’asilo portino gioia al bambino, dovrebbero prima di tutto essere di suo gradimento. Le pantofole per asilo da bambino, di colori tenui, con un design che riguarda lo sport o le automobili, di sicuro piaceranno a tuo figlio. Sei alla ricerca di scarpette per la tua piccola modaiola? Scopri l’assortimento di pantofole per asilo da bambina. I modelli con le immagini di animali o di colore rosa faranno gioire tua figlia, che le indosserà con piacere. E se il modello che avete scelto non soddisferà le vostre aspettative, su escarpe.it hai 30 giorni per il reso gratuito, senza conseguenze.

Autore

Agnieszka Ślęzak

Anche se sembra che le Converse e i tacchi non vanno d'accordo, sono proprio questi tipi di scarpe che preferisco di più. Nel mio guardaroba prevale il nero spezzato con motivi floreali. Nella vita privata sono amante dello humour nero, degli animali e dei film di Quentin Tarantino.

Il testo originale dell'articolo è stato tradotto e adattato alla versione italiana del blog escarpe.it da Maja Sobon.

Questo sito utilizza i cookie per fornire i servizi di prima qualità. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire i servizi di prima qualità. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso.

Chiudi