Per molti il veganismo non è soltanto il tipo di alimentazione, ma lo stile di vita. I vegani rinunciano consapevolmente a tutto ciò che è di origine animale. Il cibo, i cosmetici, l’abbigliamento e le calzature. Cosa hanno di così speciale le cosiddette vegan shoes, e come facciamo a sapere al 100% che sono vegane? Tra poco conoscerai la risposta!

Anche se per la produzione delle calzature è stata usata la pelle ecologica (cioè: sintetica), non c’è garanzia che siano completamente vegane. Scopri di più!

Cosa sono scarpe per vegani?

Parafrasando la famosa citazione: tutto ciò che è animale, è estraneo a queste scarpe. Per la produzione di scarpe vegane vengono utilizzati esclusivamente materiali e sostanze sintetiche, oppure naturali di origini vegetali. E intendo non solo i materiali, ma anche le colle. Sebbene lo sanno in pochi, le colle (ad es. glutiniche, caseiniche o gelatinose) si ottengono da ossa e pelli. Purtroppo, non tutte le aziende forniscono informazioni così dettagliate sulle calzature che vendono. Ma è facile intuire che le scarpe, per la produzione delle quali è stata usata l’ecopelle e le colle di origine animale, non sono vegane.

Visivamente, le scarpe vegane non sono diverse da quelle non vegane.

4441

Dalla sinistra: anfibi DR. MARTENS, sneakers SAUCONY, scarpe da trekking LA SPORTIVA e scarpe sportive MERRELL.

Allora come fare per avere la certezza che durante la produzione di un determinato modello di scarpe non ha sofferto nessun animale? Già: durante l’acquisto di calzature via Internet, vale la pena controllare le tecnologie ivi utilizzate. Se c’è la nota: „Vegan Friendly”, puoi dormire sonni tranquilli.

Vegan friendly, ossia scarpe amiche degli animali

Sotto il termine Vegan Friendly si celano scarpe, in cui sono stati utilizzati 0% di prodotti animali, e che garantiscono 100% di comfort e stile. Questo tipo di dicitura viene usata dai brand, come Dr. Martens, La Sportiva, Merrell e Saucony. Di sotto la foto di scarpe Dr. Martens vegane metallizzate, disponibili nell’offerta del negozio escarpe.it.

Lo sai che…?

Ultimamente sono molto popolari tra i vegani (e non solo) i capi e le scarpe in pelle d’ananas. Sono non solo ecocompatibili, ma anche resistenti e traspiranti.

4442
Photo by Pineapple Supply Co. on Unsplash

Scarpe di ananas? Non è uno scherzo!

Come dimostrano i produttori di calzature, possono essere vegane sia le sneakers che i sandali e gli anfibi. E anche se è più facile trovare le scarpe per vegani sportive, pian piano anche i modelli eleganti vengono introdotti nel commercio. Nota bene, se hai a cuore il destino degli animali, di sicuro ci pensi anche all’ambiente. Ti consiglio uno degli articoli sul nostro blog, in cui descriviamo il fenomeno dell’eco-tecnologia.

Le scarpe vegane sono più costose?

Nulla di tutto ciò! Tutto dipende dalla marca e dal tipo di scarpe. Anzi, capita che le scarpe per i vegani sono più economiche, perché per la loro produzione sono stati utilizzati i materiali sintetici, e non le pelli vere. I modelli vegani non hanno nulla di diverso, quindi se vuoi avere la sicurezza che le scarpe non hanno niente a che fare con i prodotti di origine animale, cerca il simbolo (spesso è una foglia verde o la lettera V) oppure contatta il produttore. In foto l’etichetta delle Dr. Martens vegane:

A tutti gli amanti della moda vegan, consiglio le scarpe con la tecnologia Vegan Friendly, disponibili nell’assortimento di escarpe.it.

Vivi e vesti in armonia con la tua coscienza!

Autore

Agnieszka Bednarek

Sono un'esteta, l'entusiasta di abbinamenti non convenzionali e delle Dr. Martens. Credo, come Salvador Dali, che la base di ogni successo è il vestito. Nella vita privata esploro i segreti del cucito e dell'artigianato. Definisco ciò che è indefinito.

Il testo originale dell'articolo è stato tradotto e adattato alla versione italiana del blog escarpe.it da Maja Sobon.

Questo sito utilizza i cookie per fornire i servizi di prima qualità. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire i servizi di prima qualità. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso.

Chiudi